lunedì 4 febbraio 2013

BUCCE DI AGRUMI ESSICATE

Quante volte ci capita di avere sotto mano dei bei limoni o arance con delle bellissime bucce? E immancabilmente in quel momento si pensa che sarebbero proprio belle da grattare in qualche bel dolcetto.
Alla fine, per una cosa o per l'altra, finisce sempre che FORSE una sola di quelle belle bucce viene utilizzata per lo scopo al quale abbiamo pensato prima.
Quante volte, invece si deve correre al supermercato a compare kg di arance o limoni per il solo scopo di grattare una buccia?
La stessa cosa capitava anche a me: dovevo fare le brioches o la pasta frolla.... E non avevo mai bucce di arancia o limone, quindi andavo al super e come al solito non trovavo mai le belle arance o i bei limoni con la buccia come dicevo io, oppure nel mio frigorifero c'erano limoni dalla buccia ormai rinsecchita....!!!
Allora ecco qui un consiglio veloce ed economico per avere a disposizione le bucce che diciamo noi quando vogliamo noi!
Proprio sabato mi son state regalate delle bellissime arance e subito ho pensato alla buccia: non me la dovevo far scappare!!!
Per prima cosa, quando dovevo sbucciarle per mangiarle, ho preso il pelapatate e le ho sbucciate.

Ho tagliato un po' le bucce lunghe con il coltello e le ho messe in una ciotola che poi ho lasciato sul calorifero per un giorno e una notte.
La mattina seguente, viste le bucce belle secche, le ho frullate.
Ecco il risultato: Bucce di arancia secche, invasate e pronte all'uso QUANDO LO DICO IO!

2 commenti:

  1. Figurati! Il blog serve a questo! Spesso non ci pensiamo, me compresa!!! :-)

    RispondiElimina