giovedì 16 gennaio 2014

CECI SECCHI E PASTA E CECI



Pasta e ceci... che bontà! E pensare che prima di conoscere mio marito non sapevo neanche cosa fosse!

Innanzitutto parliamo dei ceci: ottimi sia per la salute ( riporto a questo link http://www.mr-loto.it/ceci.html ) sia per il loro gusto.

Parliamo di risparmio: Vengono venduti sia secchi che in lattina. quest'ultimi già pronti all'uso.
La lattina in un discount della zona costa 0,55 cents e contiene ca 220 gr di prodotto sgocciolato.
La convenienza sta nell'acquisto di quelli secchi: 0,95 cents per 500 gr di ceci secchi, che durante la reidratazione in acqua per 12-18 ore finiranno per arrivare quasi al kg.
La differenza ovviamente sta nel fatto che i ceci secchi devono essere lavorati per poter essere mangiati, ma come?

Io mi comporto così:

Prendo la confezione intera e la metto in acqua fredda, sciacquando bene i ceci. Una volta che l'acqua è pulita, aggiungo mezzo cucchiaino di bicarbonato e lascio reidratare 12 ore ca.


Passato questo tempo, se la mia cottura è a fuoco, sciacquo bene i ceci e li metto in una pentola, riempiendola di acqua. Porto a bollore e poi, a fuoco lento e mescolando ogni tanto, faccio cuocere per almeno 3 orette, assaggiandoli ogni tanto per capire il loro grado di cottura. Ovviamente se serve acqua l'aggiungo.
Il sale lo metto alla fine, gli ultimi 5 minuti. Non ne metto molto perché preferisco aggiustare il sapore nel momento in cui faccio la pasta.
Una volta cotti, con il minipimmer creo una purea che farò raffreddare e dividerò in porzioni che saranno congelate e pronte per la mia pasta veloce veloce.
Se invece utilizzo il Bimby, dopo averli fatti reidratare e averli sciacquati per bene, li metto tutti nel boccale, portando acqua fino a 1,5 lt. 100°C, vel. 1, antiorario, 50 minuti.
Allo scadere dei 30minuti controllo e aggiungo acqua se necessario.
Come con la cottura tradizionale aggiungo poco sale negli ultimi 5 minuti di cottura.
Alla fine creo una purea azionando vel 10 per qualche secondo.
Il procedimento per le porzioni e il congelamento, ovviamente è lo stesso.


Con i ceci secchi qui si mangia 5 volte abbondanti al costo di 0,95 cents, più pasta ovviamente!


Ora passiamo alla vera e propria pasta e ceci!!!

Tradizionalmente: olio nella pentola della pasta, faccio soffriggere l'aglio e lo tolgo prima che bruci.
Aggiungo la purea di ceci (che non necessariamente deve essere già scongelata), aggiungo un bicchiere di acqua e faccio amalgamare bene il tutto (mescolando per far sciogliere la purea congelata o sbattendo con la frusta se la purea è a temp. ambiente).
Raggiunto il bollore e metto la pasta, di solito per questo piatto uso i ditalini rigati.
Aggiungo acqua fino a coprire appena la pasta e sale.
Appena bolle di nuovo abbasso il fuoco, medio, e mescolo ogni tanto stando attenta che non si attacchi il tutto alla pentola.

Con il Bimby: olio e aglio nel boccale per 3 minuti a 100°C, vel. soft antiorario.
tolgo l'aglio, aggiungo la purea (congelata o no) e un bicchiere di acqua. 100°C 10 min. antiorario vel soft se è congelata, 100°C antiorario 5 minuti vel soft se non lo è.
Porto a bollore, aggiungo la pasta, copro con acqua, aggiusto di sale e metto 100°C vel soft,antiorario per il tempo di cottura della pasta.

'Na bontà!!! :-D

5 commenti:

  1. Buona la versione con la crema!

    Pensa che a casa mia la facciamo con i ceci interi cotti con sedano, prezzemolo e qualche pomodorino... ed è buonissima!
    Più buona poi (per chi non è a dieta) se durante la cottura della pasta si riscalda dell'olio e si fa rosolare qualche spicchio d'aglio che poi si toglie.

    Si amalgama la pasta con i ceci e poi si aggiunge l'olio...

    Proverò anche la tua versione però, grazie anche perché il mio ragazzo non mangia verdure e legumi interi, quindi questo escamotage mi servirà in futuro.

    Maira
    inunastanzaquasirosa.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li frullo perché mio marito adora quando si "azzeccano"a risotto, frullo anche fagioli e lenticchie, pensa te!!! :-D Proverò sicuramente le tue versioni!!! Grazie!!!

      Elimina
  2. ho scoperto il tuo blog da poco e complimentissimi ho letto la tua storia e ho notato che molto ci accomuna ti ho lasciat un commento ho provato molti dei tuoi consigli un abbraccio simonetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per ave commentato! Beh, purtroppo certe situazioni si ripetono spesso ultimamente. Sono convinta, però, che affrontarle con coraggio e cambiando un po' il nostro stile di vita, riusciremo tutti a superarle! l'importante è continuare a volersi bene e stare uniti! <3 Buona fortuna stellina!!!

      Elimina
  3. Ciao cara Gloria,commento poco ma ti seguo molto perchè mi piace il tuo blog,ben fatto,semplice ma pieno di spunti. E io apprezzo molto le persone come te, semplici e oneste e ci tenevo a dirtelo! Io adoro i ceci,ma purtroppo a casa mia non li faccio quasi mai poichè mia figlia li detesta, e quindi evito.Però forse,anche se li preferisco interi,potrei passarli come hai fatto tu,così forse non se ne accorge(ho i miei dubbi...) un consiglio:hai provato a mettere rosmarino? Per me con i ceci è la morte sua! un rametto,senza gli aghi,mentre li fai bollire. E pure un aglio ''in camicia'' sempre mentre li lessi.Il rosmarino poi,li rende anche più digeribili. Un caro saluto.Roberta

    RispondiElimina